Alcuni sintomi potrebbero indicare uno squilibrio funzionale della ghiandola tiroidea
Anche senza fare gli esami del sangue, vi sono diversi sintomi e segni fisici che possono far sospettare uno squilibrio funzionale della ghiandola tiroidea. Mettiti davanti allo specchio e verifica da sola i tuoisintomi.
• Difficoltà a dimagrire nonostante le diete; tendenza a ingrassare sull’addome
• Polpacci gonfi, mani e piedi freddi
• Palpebre gonfie e borse sotto gli occhi soprattutto la mattina, viso paffuto e con tendenza al doppio mento, diradamento delle sopracciglia
• Capelli secchi, fragili, ruvidi, caduta diffusa, unghie fragili e a lenta crescita
• Pianta dei piedi di colore giallastro
• Scarsa sudorazione anche al caldo
• Intolleranza al freddo
• Addome gonfio, stitichezza
• Pelle secca, pallida e ruvida, con ipercheratosi follicolare (aspetto granuloso a “pelle d’oca”) soprattutto sulle braccia, gomiti squamosi
• Stanchezza mattutina, sonnolenza, mancanza di memoria, tendenza alla depressione, rigidità articolare
• Livelli di colesterolo aumentati
• Vulnerabilità alle infezioni, micosi recidivanti, dermatiti atopiche
Qualora questi sintomi siano presenti in numero superiore a 5 e in forma marcata, è consigliabile rivolgersi al medico per un controllo accurato dei parametri di funzionalità tiroidea. Se i sintomi sono almeno 3, e quando la pigrizia tiroidea procura ricadute solo “estetiche”, possono essere di aiuto la fitoterapia e alcuni accorgimenti nutrizionali. (Fonte)

Smartwatch free

LEAVE A REPLY