Morire per futili motivi. Ha ricevuto una coltellata al cuore dopo una discussione relativa al traffico. Paolo Cialini, 47 anni, è morto per questa banalissima ragione. L’aggressore è stato arrestato dai carabinieri. A Quanto risulta da una prima ricostruzione, la lite sarebbe scaturita dopo una mancata precedenza. L’aggressore sarebbe sceso dall’auo e, con un coltello, avrebbe colpito la vittima in pieno petto. La vittima è di Mosciano S.Angelo (Teramo). L’accoltellatore ha 60 anni ed è in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario. Tornando all’aggressione, la vittima deve aver suonato a quello che lo precedeva, per sollecitarlo a muoversi. Quest’ultimo avrebbe reagito scatenando un’accesa discussione. Sul posto ci sono i carabinieri della locale compagnia, diretti dal capitano Calore.  CONTINUA A LEGGEREamb

Smartwatch free
Loading...

LEAVE A REPLY