“No abbattimento, ma…”

“Sono contrario all’abbattimento di monumenti, ma l’abrasione della scritta è una cosa che è stata fatta in Italia in tanti posti. L’abrasione della sola scritta è giusta”. Ai microfoni di Radio24 ha poi parlato anche della città di Predappio, meta di “pellegrinaggio” di tanti nostalgici: “Accoglierei la proposta del sindaco che, al posto di quei negozi, ha proposto l’istituzione di un museo storico anche in quella città che ovviamente ha un legame con la figura di Mussolini, un museo di spiegazione di cosa è stato il fascismo, di tutto il percorso della sua storia, di ciò che ha prodotto, causato, di ciò di cui è colpevole. In Germania ci sono esempi di musei legati alla storia del nazismo che insegnano alle nuove generazioni o anche a quelle vecchie esattamente tutto quello che è successo. Raccontare, spiegare, anche introdursi nelle contraddizioni di un pezzo di storia è giusto senza infingimenti”. Ultima battuta, sui vini e gli oggetti con il Duce sull’etichetta… PER CONTINUARE A LEGGERE, CLICCA SUL PUNTO 3 DELL’INDICE

LEAVE A REPLY