Molte donne desiderano di diventare mamma al più presto e quando il desiderio diventa un progetto, è utile farsi furbi e fare piccoli accorgimenti per rimanere incinta il prima possibile
Fino a poco tempo fa si credeva che i problemi di fertilità fossero legati quasi esclusivamente all’apparato riproduttivo. Oggi, grazie al progresso scientifico, sappiamo che non è così.
A influire sulla fertilità accorrono diversi e vari fattori, sia di ordine fisico, che di ordine psicologico. Ansia, stress, attesa stessa della possibile gravidanza, in effetti sono tutti stati che di fatto potrebbero influire su un blocco.
La componente fisica però gioca senz’altro un ruolo primario. I consigli seri, seppur non dati da esperti di ginecologia e ostetricia, sono sicuramente più attendibili, e passano per il sapere qualcosa sui cosiddetti giorni fertili.
I giorni fertili di una donna sono per ovvi motivi fisici i più indicati per avere un rapporto e rimanere incinta.
Il periodo fertile va dal decimo al 17/18esimo giorno della mestruazione.
Intorno al 8/9 ° giorno avviene la vera e propria ovulazione.
Per rimanere incinta dunque occorre intensificare i rapporti proprio in questi giorni qui.
Inoltre va ricordato che gli spermatozoi hanno vita di circa 72 ore, ovvero 3 giorni, dunque il periodo utile per rimanere incinta potrebbe essere anticipato a circa il 7° giorno dalla mestruazione
Si può dunque affermare che i giorni migliori per rimanere incinta sono dal 7° al 17° giorno del ciclo.
Esistono poi metodi sia naturali che meccanici per riconoscere i propri giorni fertili per rimanere incinta

LEAVE A REPLY