LUND Han var åderförkalkad, led av artros och hade gallsten. Biskop Peder Winstrups inre organ är bevarade, en upptäckt som betecknas som sensationell. Ytterligare en överraskning är ett fyra till fem månader gammalt foster som gömts väl i kistan vid Winstrups fötter. Det visar den första undersökningen av biskopsmumien. istan med Winstrups kropp flyttades i december från Domkyrkan till Historiska museets konserveringsavdelning i september förra året. Nu har han röntgats och CT-scannats på Universitetssjukhuset i Lund och bilderna visar att kroppen är en av de bäst bevarade från 1600-talets Europa, väl i linje med Ötzi-ismannen eller egyptiska mumier, enligt projektledaren Per Karsten.

Terribile scoperta in Svezia, dove nella tomba di un cardinale è stato trovato il cadavere di un feto di soli 5-6 mesi. È stato un gruppo di scienziati a trovare il corpo, insieme ai resti del vescovo custoditi nella cattedrale di Lund. Peder Winstrup, questo il nome del cardinale, è stato sepolto ben 366 anni fa. Il corpo del bambino, nato sicuramente prematuro e molto probabilmente già senza vita, sarebbe stato sistemato ai piedi del capo della diocesi.

Smartwatch free

Alcuni ricercatori stavano effettuando delle scansioni sul corpo del religioso, mummificato nel XVII secolo. A seguito di queste indagini, avrebbero trovato il cadavere del piccolo. Ad annunciare quanto scoperto è stato Per Karsten, il direttore del museo dell’università di Lund. Secondo l’uomo, ci sarebbe un legame tra il cadavere del feto e il cardinale sepolto. Non è la prima volta che questa bara viene aperta e potrebbe veramente esserci qualcosa che accomuna i due corpi.

Già in passato vennero scattate delle fotografie al suo cadavere, ma non è mai stata dimostrata la presenza del feto che oggi troviamo. Gli scienziati svedesi hanno deciso di mettere in pratica alcuni test, incluso quello del DNA: solo così, forse, sarà possibile fare luce sul mistero di questa macabra sepoltura decisamente anomala.

LEAVE A REPLY