L’estate 2015 sarà la più calda degli ultimi trent’anni, una consolazione rispetto alle temperature miti e fresche dell’anno scorso. Questa previsione che potrebbe generare non pochi problemi ai raccolti e alla salute di bambini e anziani, arriva dall’analisi di modelli internazionali e delle proiezioni su come gli anticicloni si muoveranno, portando così temperature altissime in Italia. Il nostro paese sta diventando tropicale, considerando il fatto che l’inverno passato è stato piuttosto freddo rispetto agli scorsi anni.

Antonio Sanò, direttore del sito Il Meteo.it, ha dichiarato: “Sempre secondo i modelli internazionali durerà anche nel mese di settembre e prima parte di ottobre, con temperature ben superiori alla norma. Aspettiamoci quindi l’estate più calda dal 2003 e la seconda più calda degli ultimi 30 anni”. Una notizia che renderà felici tutti coloro che andranno in vacanza e potranno rinfrescarsi al mare o in montagna, ma decisamente più negativa per chi sarà costretto a passare l’estate in città.

Secondo i dati internazionali elaborati dal sito, l’estate 2015 vedrà numerose incursioni dell’anticiclone africano. Durante il mese di maggio appena passato abbiamo già “assaggiato” il caldo estivo, che continueremo a sentire anche nelle prossime settimane. Le temperature continueranno a salire, con vampate d’aria africana che abbracceranno tutta l’Italia. In alcuni periodi, potremo addirittura arrivare ai 40°. Secondo le statistiche, già nel mese di giugno ci sarà un’anomalia positiva di 1°, che perdurerà fino a luglio e aumenterà di 2° nel mese di agosto.

LEAVE A REPLY